Lettera di San Valentino

Lettera di San Valentino ❤️

Lettera di San Valentino

 

Cari ragazzi,

questa è una lettera che scrivo a tutti voi, a cuore aperto, in un giorno così speciale, San Valentino.

Considerando che il Blog è nato per la condivisione nella nostra Community di viaggi, di racconti e di emozioni, ora starete pensando

“e allora questa lettera che cosa c’entra?” …

volevo dirvi, che avete ragione!!!! Ma capirete il perché…

Ho voluto cambiare per la prima volta le carte in tavola, mischiarle solo in occasione di questa giornata, nata per dispendere amore a destra e a manca, per poi dimenticarsene nei restanti 364 giorni, o 365 a seconda se l’anno è bisestile o no. Comunque…

Tutto è stato scaturito dal fatto che io non avrei mai pensato di raccontarvi qualcosa di me, qualcosa di intimo; è una cosa che ho volutamente evitato, non per diffidenza, ma perchè sono certa che col tempo e con quello che scrivo e il modo in cui lo faccio, comincerete e imparerete a conoscermi, senza presunzione, potreste anche fregarvene e chiudere qui l’argomento, ci sta!

Ammetto!

Con i festeggiamenti di San Valentino, ogni anno, fino a quando ho compiuto 24 anni, ho avuto un rapporto molto contorto e difficile. Da tipica sfigatella…

Ricordo come fosse ieri, i primi periodi, ho così tanto desiderato di festeggiare San Valentino in fase adolescenziale che, nel momento in cui avrei potuto festeggiarlo, quando pensi che la vita ti stia dando una gioia, qualcuno ha deciso bene di congelarmi questo desiderio e vaporizzarlo assieme ai miei sogni e alla mia spensieratezza.

Qualche anno dopo San Valentino è ritornato, ma io ero single e in mille pezzi, fragile per una cosa del genere. Cosa avrei mai potuto festeggiare? Dovevo ancora ritrovare me stessa per cui figuriamoci se avessi potuto pensare a festeggiare San Valentino, e quindi per tre lunghi anni via con il disprezzamento di questa festa, ridicolizzata da me e dalle mille me single e acide come un limone. Poi il colpo finale!

Ho incontrato colui che mi ha fatto capire che San Valentino è una festa inutile, quasi ridicola.

Bene! Ho pensato “è proprio l’uomo per me!”, no etichette, no impegni, no restrizioni, ma rispetto e fiducia. Tutto è nato quasi per caso ed ora mi ritrovo a conviverci e a mantenere questo Blog, il mio compagno di viaggio, unico (menomale) e MIO (fortunatamente) , Aurelio.

È il co-autore di questo Blog, io la mente lui le conoscenze, web e tecniche. Praticamente il mio alter ego maschile e rozzo, lo amo! Ma foggiano, mentre io biscegliese. Il mio miglior sostenitore!

Mi ha dimostrato di amarmi sempre, per questi seicento giorni trascorsi insieme da quel famoso “16 maggio”; mi ha dimostrato che ricevere una rosa in un giorno comune ha molto più valore del riceverla nei giorni prestabiliti dalla società come anniversari, compleanni, festività o San Valentino, appunto. Mi ha dimostrato che bisogna amarsi soprattutto nei momenti di difficoltà, quando le cose vanno male, quando ci si sente soli, o magari non ci sente pronti ad affrontare i problemi della vita. E’ lui che ha reso vero il sogno di aprire un Blog di viaggi; mi ha spronata a crederci in quello che facevo, a fregarmene dei mille no o delle risposte mai ricevuto dopo aver mandato una candidatura lavorativa. Perché la società è brava a farti soffrire, a farti sentire una merda. È lui che mi rialza dopo una caduta, prima ride, e poi mi aiuta. Perché le persone vere fanno così, non come quelle che ti guardano, ridono e poi voltano la testa.

Però poi, con la giusta maturità che una venticinquenne può avere, ho riflettuto su tutto questo.

Sono molto più fortunata di quanto avrei mai potuto desiderare.

Quest’anno, e da sempre, avrei potuto festeggiare San Valentino; perché in fondo io sola non ci sono mai stata, chi mi ama è stato lì accanto a me.

Io ricevo amore dalle mie amiche e dai miei amici, un sostegno quasi indiscutibile, da una vita, ormai una cosa certa. Inutile fare i nomi, coloro sanno.

Ricevo amore e sostegno da mio fratello, dalla mia famiglia, dai miei nipoti… senza alcuno di loro riuscirei ad essere quella che sono. Indispensabili da una vita.

Ma la scoperta migliore di questo San Valentino siete voi! Voi che credete in me, voi che quotidianamente mi supportate; una community diversa da quello che avrei mai potuto pensare. Un gruppo così poco virtuale da essere vero, onesto.

Il mio augurio, dunque, è proprio questo. Continuare a dimostrarci amore insieme e pensare che non si è mai soli, anche quando poi ci si ritrova ad esserlo. C’è sempre qualcuno da qualche parte del mondo ad essere il San Valentino di qualcun altro, indipendentemente dal sesso, indipendentemente dalla lingua, indipendentemente dall’essere, dall’apparenza maledetta.

 

Mi piace, per cui, l’idea di festeggiare San Valentino tutti insieme.

Quest’anno sarà un festeggiamento in grande, non reale come quello della Chiaretta ma quasi… Un festeggiamento all’insegna dell’amore, che poco si mostra su Social Network come Instagram.

Vi ringrazio, uno ad uno, nessuno escluso.

 

Buon San Valentino, a tutti noi❤️

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply


ARRICCHISCI IL TUO VIAGGIO
IL NOSTRO NUOVO PARTNERS DI VIAGGI

Civitatis è la società leader nella distribuzione online di attività, escursioni e visite guidate in spagnolo nelle principali destinazioni turistiche del mondo.

+680 Destinazioni +14.600 Attività +2.070.000 Clienti annuali