Intervista a Sophia di Travel_addictw

Cari lettori, lei è Sophia di @travel_addictw e si è raccontata nella rubrica de “Il Lato Positivo”. E’ una ragazza con quasi 4K follower e ha un’innata propensione per i viaggi e la geografia, leggendo scoprirete il perché.

Io ho avuto il piacere di conoscerla quasi due anni fa, all’apertura del mio account Otravel e da allora non riesco a smettere di seguire le sue stories così curiose e molto culturali.

Buona lettura!

 

Ciao Sophia, è un piacere averti qui. Grazie per aver accettato la mia intervista. Racconta ai miei lettori chi è la Sophia di @travel_addictw.

Ciao Anto, innanzitutto mi presento: mi chiamo Sophia e sono una ragazza di 23 anni con una grandissima passione per i viaggi. Studio giornalismo a Roma, ma sono originariamente umbra. Sono una persona timida, ma molto determinata e piena di sogni, che credo si possano realizzare con tanto lavoro e determinazione. Credo che la passione per i viaggi sia cresciuta in modo naturale insieme a me per poi sbocciare completamente e consapevolmente 2-3 anni fa.

 

Quando hai deciso di aprire questo account in cui racconti dei tuoi meravigliosi viaggi?

Ho deciso di aprirlo circa un anno e mezzo fa, poco prima del mio primo viaggio intercontinentale a New York. Infatti, non riuscendo a viaggiare in maniera assidua, ero un po’ titubante sull’apertura del profilo, ma il viaggio imminente è stata la spinta a provare. Ad oggi, sono felicissima di averlo fatto e di aver scoperto un mondo di interessantissimi profili a tema travel su Instagram. Da quel momento ho iniziato a raccontare viaggi e gite in Italia e nel mondo.

 

Quanto credi che Instagram, questo social network tanto amato quanto odiato ormai, possa aiutare le relazioni sociali?

Può sembrare assurdo, ma sinceramente io ci credo molto. Nel mio caso, da quando ho aperto il profilo, ho conosciuto tantissime persone che condividono la mia passione per i viaggi e mi sono trovata ad interagire assiduamente con alcune di esse sul social. Questi rapporti virtuali da semplici interazioni sono diventati rapporti di affetto e di amicizia, inizialmente mediati dallo schermo dello smartphone. Successivamente, però, c’è stata occasione di incontrare alcune di queste persone che oggi posso definire amici. È meraviglioso, è la parte migliore di Instagram secondo me. Oggi quando viaggio in Italia, da Nord a Sud, riesco quasi sempre ad organizzarmi per incontrare qualche amico viaggiatore.

 

Quante ne hai trovate di vere e quante no?

Forse sono stata fortunata, ma ne ho trovate molte di vere. Certo però bisogna tenere gli occhi aperti, perché come ci sono tante persone serie, interessanti e che condividono con noi passioni e interessi, ci sono anche molti profili falsi, gestiti da bot, che mirano solo a qualche like in più senza alcuna sostanza. La prudenza è necessaria, indispensabile.

 

 

Qual è il tuo più grande sogno? Al di fuori dei social network

Il mio più grande sogno riguardo la vita privata è sicuramente quello di creare una famiglia e di trovare un lavoro che mi piaccia, che mi appassioni. Sto studiando molto e spero di realizzare i miei sogni.

 

Te lo auguro davvero di cuore Sophia. Qual è la tua più grande passione?

La mia più grande passione sicuramente è quella per i viaggi. Passo tanto tempo su siti di comparazione voli, hotel, su siti di recensioni e anche su profili viaggi e blog di viaggi. Lo faccio perché viaggiare mi fa stare bene, riempie i miei occhi di meraviglie e il mio cuore di emozioni e di ricordi.

 

Off topic, il tuo più grande pregio e il tuo più grande difetto?

Il mio più grande pregio è che sono una persona molto determinata, quando credo in qualcosa faccio di tutto perché si realizzi, tento e ritento ed è difficile dissuadermi.

Il mio più grande difetto è la timidezza. Sono molto timida sin da bambina e purtroppo questa caratteristica a volte è un limite.

 

Ma parlando ancora di Instagram, il tuo account cresce esponenzialmente da quando ti ho scoperta e seguita costantemente per la tua ilarità e le tue rubriche geografiche davvero molto divertenti. Quali sono secondo te, e se ci sono, i trucchi per crescere su questo social e quanto tempo esattamente spendi ogni giorno su di esso?

Ti ringrazio molto per i tuoi complimenti e la tua stima, che è reciproca come ben sai. Non cresce esponenzialmente, ma piano piano lo sto strutturando aggiungendo nuovi contenuti, che spero possano essere divertenti ed interessanti. Non penso che ci sia un trucco che possa risolvere tutto, io sinceramente non credo alle soluzioni facili e che promettono miracoli. Serve tanto lavoro, tanta costanza sia nelle pubblicazioni che nelle interazioni, tanta passione e la voglia di creare la tanto desiderata community. Cioè un gruppo di persone con le quali ci si trova in sintonia, si parla, si interagisce, ci si supporta a vicenda, si collabora, ma soprattutto ci si conosce e consiglia. Un altro aspetto per me fondamentale poi è la spontaneità, non amo le persone false e che costruiscono un’immagine di sé perfetta ma finta, credo molto nell’importanza della spontaneità, del mostrarsi per come si è veramente.

Riguardo al tempo che passo su Instagram giornalmente, non so quantificarlo esattamente. Dipende molto dalle giornate e dagli impegni che ho al di fuori del social. Quando ho più tempo libero mi ci dedico di più ovviamente, quando ho meno tempo però entro nei momenti liberi durante la giornata. 

 

Infine, considerando il nome della rubrica per la quale ti ho intervistata “Il Lato Positivo” dimmi, qualora vi fosse, qual è secondo te il Lato Positivo di questo Social Network come Instagram?

Mi piace tantissimo questo nome, io sono sicura che un lato positivo si possa trovare quasi in ogni situazione e anche Instagram ha il suo. Il lato positivo di questo Social Network è la possibilità di offrire uno spazio online dove poter raccontare qualcosa, nel modo che preferisci, utilizzando prettamente immagini. Può sembrare una sciocchezza, ma ad oggi avere uno spazio per poter esprimere la propria opinione online, considerando la risonanza che la rete ha, non è davvero poca cosa. Ovviamente poi dipende da noi saperlo sfruttare al meglio o meno. E ovviamente, come accennato precedentemente, un altro lato positivo, il più grande secondo me, è la possibilità di creare relazioni sincere che possono passare dall’online all’offline.

 

Grazie Antonia per la tua intervista, è stato un vero piacere per me.

 

Lo è stato anche per me Sophia.

 

Qui di seguito il link di Sophia di @travel_addictw

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply


ARRICCHISCI IL TUO VIAGGIO
IL NOSTRO NUOVO PARTNERS DI VIAGGI

Civitatis è la società leader nella distribuzione online di attività, escursioni e visite guidate in spagnolo nelle principali destinazioni turistiche del mondo.

+680 Destinazioni +14.600 Attività +2.070.000 Clienti annuali