christiania

Christiania – il 1° quartiere anarchico di Copenaghen

Christiania – il quartiere anarchico di Copenaghen

Da poco sono stata a Copenaghen e devo dire che mi sarei aspettata tutto ciò che questa città mi ha potuto dare in pochi giorni come quelli lì trascorsi.
A partire dal clima, così umido e ventilato che fisicamente ne risento ancora, alla cultura e alla mentalità così aperta che mi ha fatto apprezzare la città non solo dal punto di vista architettonico ma anche dal punto di vista morale
I danesi sono davvero molto più affabili e gentili di quanto si possa pensare!
Oltre che super modernissimi e creativi nel design di qualsiasi genere!

(mai lasciarsi prendere dai pregiudizi)

Detto questo, oggi vorrei parlarvi di una delle cose che più mi ha stupita della Danimarca, una cosa molto curiosa, fuori dagli schemi, molto più di Amsterdam.

Christiania

Conoscevate questo quartiere, in pieno centro di Copenaghen, letteralmente governato da regole autonome, in cui è possibile servirsi di Marijuana senza che nessuno si lamenti o faccia storie?

Io non ne ero al corrente personalmente, ma da quando l’ho scoperto ho cominciato a vedere la Danimarca davvero come fonte di ispirazione per molti paesi che, rispetto a ciò, sono ancora molto chiusi mentalmente.

Premettendo che non sono una persona che fa uso di droghe, nè leggeri nè pesanti, rispetto molto chi lo fa’, l’importante è esserne coscenziosi e non disturbare nessuno, penso…

E infatti il concetto è proprio tutto lì!
Christiania, nata all’inizio degli Anni Settanta del Novecento nel cuore di Copenhagen, è un intero quartiere “città nella città” gestito da Hippie e gente che si è autoproclamata paesano di Christiania che impongono delle leggi davvero molto ferree.
Sono persone che diffondono i principi di libertà, condivisione e pace,
vivono in barracche instabili circondati dal verde nel quartiere di Christianshavn che nel 1971, disabitato, qualcuno lo ha reso quello che è ora una delle mete più gettonate e famose di Copenaghen, dopo la Sirenetta.

Christiania, però, si configura come luogo aperto e accogliente, cosa di cui vi renderete conto attraversando le stradine e incontrando i suoi abitanti.
Ma mai infrangere le loro leggi!

Come noterete, di fatti, nel mio articolo non ci sono fotografie, o comunque ce ne sono molto poche proprio perchè, una delle regole che non bisogna MAI provare a non rispettare è quella, appunto, di NON scattare fotografie, a meno che non sia concesso da qualche paesano gentile o perchè c’è un cartello con su scritto “SI PHOTO”

Considerate che per una come me la cosa non è stata molto facile da digerire, praticamente avrei fotografato ovunque, qualsiasi casa lì presente, qualsiasi particolarità, ma non bisogna osare sgarrare.
Ho sentito episodi in cui dei fotografi son stati anche maltrattati per aver attraversato Pusher Street con la mano sulla macchinetta fotografica.

Si ragazzi, se ve lo stavate chiedendo.. avete letto bene!
Pusher Street è la via principale del quartiere di Christiania, in cui si concludono i veri affari!
Nota anche come Green Light District, questa è la zona dove si mercanteggia erba e fumo in tutte le possibili varietà, forme e prezzi.
Ma la Danimarca non vuole esser nota solo per questo, comunque.

L’ingresso alla città è concesso solo ed esclusivamente a piedi o in bicicletta,
Christiania è dotata di servizi comuni come per esempio le Poste, il primo soccorso, scuole dell’infanzia e asili, ludoteche.

Sin dall’inizio dell’esperienza comunitaria, i cittadini hanno condiviso la scelta di pagare le tasse al comune di Copenhagen e allo Stato danese e di sobbarcarsi i costi del consumo di elettricità, acqua, cura dei giardini, raccolta rifiuti e uffici pubblici. Come visitatori, siete invitati a rispettare la raccolta differenziata, a lasciare puliti gli spazi comuni e a utilizzare i servizi igienici pubblici.

Christiania è stata per me davvero un’esperienza unica, molto singolare a dire il vero..
E’ un miscuglio molto piacevole nell’insieme di baracche, case, murales colorati e sculture all’aperto.
I turisti, qui, possono passeggiare per le sue strade liberi di fermarsi a mangiare e bere nei bar, ristoranti e caffetterie della zona, è una città nella città vera e propria.
A Christiania puoi trovare musica dal vivo ed eventi all’aperto per tutta l’estate e anche alcuni night club. Puoi anche passeggiare attorno al lago che sorge alle sue spalle. Nei mesi estivi puoi partecipare ai tour organizzati dai suoi abitanti.

Per saperne di più :
Per raggiungere Freetown Christiania si può prendere la metro, scendere a Christianshavn camminare un quarto d’ora in direzione sudest verso Dronningensgade. In alternativa, c’è l’autobus 9A fermata Bodenhoffs Plads sempre da Christianshavn oppure il numero 350S da Nørreport St.

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like


ARRICCHISCI IL TUO VIAGGIO
IL NOSTRO NUOVO PARTNERS DI VIAGGI

Civitatis è la società leader nella distribuzione online di attività, escursioni e visite guidate in spagnolo nelle principali destinazioni turistiche del mondo.

+680 Destinazioni +14.600 Attività +2.070.000 Clienti annuali